Per la scarcerazione del leader antischiavista della Mauritania

A scuola abbiamo studiato tutti la tratta degli schiavi dall’Africa alle Americhe, tra il XVI e il XIX secolo. Vi sono stati scritti saggi e romanzi, nonché girati film cinematografici e sceneggiati (il più recente è “The book of negroes”, che consiglio).
Pochi sanno, però, che nonostante le varie abolizioni di questa pratica abominevole, la schiavitù esiste ancora, sia in Italia (come altro chiamare la condizione dei lavoratori nelle campagne della Capitanata e della Terra di Lavoro, nei campi intorno a Rosarno e a Ragusa?), sia nella stessa Africa.
In particolare, in Mauritania la schiavitù è tra i mauritani stessi, ma di origini etniche diverse, come denuncia il movimento abolizionista “IRA Mauritanie“, che ha anche una sezione italiana.

mauritania_famiglia-biram-640x480

Il leader del movimento, Biram dah Abeid (insignito nel 2013 del premio delle Nazioni Unite per i diritti umani), è stato arrestato l’11 novembre 2014 e condannato in primo grado a due anni di reclusione, come hanno riportato anche diverse testate italiane [qui e qui]. In queste settimane, sua moglie e sua figlia, Leila H’Maida e la piccola El Alia Abeid, sono in Europa per sensibilizzare i nostri Paesi su questa piaga; qualche giorno fa ne ha scritto Riccardo Noury sul blog di “Amnesty International Italia”: “Per la scarcerazione del leader antischiavista della Mauritania“.

Annunci

Informazioni su giogg

Studio il rapporto tra gli esseri umani e i loro luoghi, soprattutto quando si tratta di luoghi "a rischio"
Questa voce è stata pubblicata in alterità, antidoti, guerra e pace, segnalazioni, taccuino 2.0 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...