Quando le api spariscono

Un paio di anni fa girò nei cinema il film “La quinta stagione“, di Peter Brosens e Jessica Woodworth. Il film è molto bello e drammatico e m’è rimasto impresso per quella quinta stagione (un inverno che non passa, senza lasciare più spazio alla primavera) che devasta tutto, anche le comunità umane, oltre che la natura. Tra le battute che ricordo c’è questa: «Quando le api spariscono, tutto il resto viene di conseguenza». Questo è il trailer italiano:

Mi è tornata in mente negli ultimi giorni, quando ho letto che negli Stati Uniti il 42% delle colonie di api domestiche è andato perso in un anno (secondo un rapporto preliminare dell’ente “Bee Informed Partnership” e del ministero dell’agricoltura), soprattutto nel nord-est.

USDA HONEYBEES REPORT

USDA HONEYBEES REPORT

In Francia la notizia ha avuto una certa eco, preoccupati per l’uso sempre più imponente di pesticidi in agricoltura che sarebbe all’origine di quest’ecatombe di api: «La science est claire. Nous devons agir maintenant pour protéger ces pollinisateurs essentiels contre les pesticides».

Annunci

Informazioni su giogg

Studio il rapporto tra gli esseri umani e i loro luoghi, soprattutto quando si tratta di luoghi "a rischio"
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, antidoti, rischio, segnalazioni, taccuino 2.0 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...