Sentire il peso di quella morte

«Ho risposto con durezza in questi giorni: perché sì, lotto contro l’omofobia e la transfobia, ma so che non si contrasta accusando dei bambini adolescenti di essere degli assassini. Non mi auto-assolvo, è troppo facile e comodo. Per questo chiedo a tutti in modo accorato di sentire il peso di quella morte, sia che sia stata causata dal disprezzo della sua diversità vera o presunta o per altre ragioni. So che quel peso fa male, e per questo viene rifiutato e ribaltato sugli altri. No, io lo tengo con me, facendo in modo che quella morte, come tante altre simili, illumini le mie azioni e parole quotidiane: che io sia un’insegnante, che io sia un membro delle istituzioni, che io sia un giornalista, che io sia un genitore: i giovani ci guardano e imparano a stare al mondo».

Anna Paola Concia, La morte di Andrea e le parole per capire, 30 novembre 2012: QUI.

Annunci

Informazioni su giogg

Studio il rapporto tra gli esseri umani e i loro luoghi, soprattutto quando si tratta di luoghi "a rischio"
Questa voce è stata pubblicata in alterità, antidoti, citazioni, taccuino 2.0 e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sentire il peso di quella morte

  1. giogg ha detto:

    Il 20 novembre 2012 un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita a Roma. Inizialmente il gesto è stato interpretato come indotto dalle vessazioni che subiva su facebook a proposito della sua presunta omosessualità (“Il fatto quotidiano” ha addirittura aperto con questa prima pagina), poi i compagni di scuola hanno smentito ed è cominciato un dibattito, la cui voce più pacata e saggia è stata quella dell’on. Concia, che prima si è recata in visita (unico parlamentare) alla scuola del ragazzo, poi ha scritto (anche) l’articolo che ho riportato qui sopra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...