In nome del popolo italiano

Gabriele Del Grande (“Fortress Europe“) e Stefano Liberti sono entrati nel Cie di Roma e hanno documentato quella che è a tutti gli effetti una struttura carceraria in cui vengono rinchiuse persone che non hanno commesso alcun reato. La loro unica colpa è essere senza documenti o col permesso di soggiorno scaduto (che sono infrazioni amministrative, non penali). Vi si può restare fino a 18 mesi in attesa di essere espulsi.
Guardate questo documentario breve, giusto 6’15”, è un modo semplice per ribadire che “nessun essere umano è illegale. Nemmeno quando lo dice una legge”. Soprattutto ora che la nostra Unione Europea è Premio Nobel per la Pace.

Altre info: QUI.

Annunci

Informazioni su giogg

Studio il rapporto tra gli esseri umani e i loro luoghi, soprattutto quando si tratta di luoghi "a rischio"
Questa voce è stata pubblicata in alterità, guerra e pace, letto-visto-ascoltato, migranti, taccuino 2.0 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...