Un post silenzioso

Come giustamente sottolinea Roberto Saviano, c’è il silenzio «colpevole perché non lascia capire», ma c’è anche il silenzio disgustato perché non sopporta alcun tipo di insulto.

Questo post propone una piccola parentesi silenziosa di sostegno, ammirazione e solidarietà verso lo scrittore di “Gomorra”.
L’ampiezza della parentesi la lascio a ciascuno, ma per tornare al chiacchiericcio consiglio di passare prima dagli Scisma: qui.

PS: «Quando la camorra uccide, mica uccide con le pallottole! La camorra uccide con la diffamazione, distruggendo la tua immagine» (Roberto Saviano a “Che tempo che fa”, 25 marzo 2009).

Annunci

Informazioni su giogg

Studio il rapporto tra gli esseri umani e i loro luoghi, soprattutto quando si tratta di luoghi "a rischio"
Questa voce è stata pubblicata in antidoti, letto-visto-ascoltato, stati d animo. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un post silenzioso

  1. PasqualeP ha detto:

    “Grazie tante” (Enzo Biagi alla fine della sua intervista a Saviano)

  2. AMD ha detto:

    grande blog 🙂 davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...