Quando arriva la febbre

Gli ho fatto vedere il mio programma di viaggio, sorrideva. Poi ha alzato gli occhi e mi ha guardato. «Conosco quella febbre che viene nel periodo pasquale», mi ha detto. Si, in effetti è irresistibile. Una trentina d’anni fa fu lui, il mio maestro, ad andare nel Vulture per fotografare i riti della Settimana Santa. Io vado oggi con Aglio.
Smart card formattate, cavalletto pronto, batterie cariche. Devo solo mettere qualche indumento nello zaino. L’auto ha il pieno e il lettore cd ha già un paio di compilation pronte a girare. Staremo via alcuni giorni: una breve pausa nel nostro quotidiano, ma soprattutto un’occasione in più per recuperare un altro pezzetto della nostra identità meridionale.
Chissà, magari tutte queste foto un giorno diverranno una mostra. Sicuramente, però, nei prossimi giorni diverranno post di questo Taccuino.
Pesah sameah a tutt*!

«Io nacqui e aprii gli occhi e fissai i ricordi la prima volta che mio padre andava al negozio di cuoiami con i discepoli e i lavoranti, mio nonno mi legava le scarpe e un cane rossastro mi portava addosso, che si chiamava Garibaldi. Ero la peste di San Vito nel vicinato, sempre a strillare e tirar sassi a dirigere le bande e le corse, a far il rumore nella chiesa tirando calci ai confessionili la notte del Venerdì Santo, quando si smorzano le luci e Gesù muore e la terra deve tremare» (Rocco Scotellaro, “L’uva puttanella”, 1955, *)

PS: Alcuni miei scatti relativi alla Giudaica dello scorso anno a Laino Borgo (CS) ora sono anche su Naturalmente Pollino, in particolare qui.

Annunci

Informazioni su giogg

Studio il rapporto tra gli esseri umani e i loro luoghi, soprattutto quando si tratta di luoghi "a rischio"
Questa voce è stata pubblicata in stati d animo, viaggi. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Quando arriva la febbre

  1. ketana ha detto:

    allora… buon viaggio :))
    e buoni click … saluti ad aglio e…. al piccolo phon ,ciaoooo

  2. TYTTY_ ha detto:

    sarà un caso che io ioggi mi sono resa conto di aver perso il cavo usb della digitale grrrr
    buone foto :-*

  3. mpinaCiancio ha detto:

    Davvero bello e caloroso questo posto. Mapi

  4. mpinaCiancio ha detto:

    … quasi non lo riconoscevo! Mapi 🙂

    (PS- ti ho segnalato nell’URL uno spazio web dedicato al mio nuovo libro di poesie, uscito proprio in questi giorni) Un abbraccio Mapi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...