Giro di boa

burundi 2005Care e cari bloggers, dei 40 giorni di soggiorno burundese, la metà è già andata. Volati? Sopportati? Diciamo un po’ e un po’. Avete letto i versi di Margaret Mead che ci ha regalato A. nel suo commento al post “Parallelismi”? Meravigliosi… grazie di cuore.
Ho trascorso una domenica serena, e cosi’ spero anche voi. Finalmente ho fatto un giro fuori Bujumbura andando a comperare frutta e verdura ad una quarantina di km in collina. Che paesaggio! Boschi di banani e palme, rettangoli variopinti coltivati a chissà ché, casette di mattoni rossicci sparpagliate o raggruppate in piccoli centri, donne dai vestiti sgargianti, comizi elettorali volanti lungo la strada… soprattutto bandiere dell’Uprona, del Frodebu e del favorito Cndd-Fdd… lunedi’ prossimo ci sono le elezioni parlamentari, speriamo che la situazione tenga. Noi siamo prudenti e lo saremo ancora di più nei prossimi giorni.
Dicevo di un mercato ortofrutticolo… o meglio, di 5 o 6 bancarelle in una curva sulla strada per Gitega che hanno una particolarità: con delle canne canalizzano l’acqua che scorre dalla collina in modo da farla scorrere sui prodotti in vendita, che dunque sono sempre freschi. Ho comprato carote e maracuja… potrei vivere anche solo di questo.
E poi? Sono qui davanti al monitor, rileggo il poco che ho scritto e mi rendo conto che mancano montagne di dettagli. Avro’ il tempo di scriverveli un giorno? Spero. Beh, ma certo! Ricordate che questo è solo un taccuino e che, dunque, dev’essere seguito da una fase di elaborazione a tavolino. Mmm, quindi mi aspetta un lungo mese di agosto alla scrivania…
Ora vi saluto, vi auguro una splendida settimana e vi mando un grande abbraccio dal Cuore dell’Africa, Giogg.

Informazioni su giogg

Studio il rapporto tra gli esseri umani e i loro luoghi, soprattutto quando si tratta di luoghi "a rischio"
Questa voce è stata pubblicata in burundi, burundi 2005, viaggi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Giro di boa

  1. anonimo ha detto:

    Caro Giogg,
    abbiamo seguito il tuo taccuino di viaggio con alterna dedizione! Dovevamo, ma non l’abbiamo fatto, ricordare che il 24 u.s. era il tuo onomastico. Perciò perdona la divagazione dai temi del blog e il ritardo e auguri per il tuo onomastico.
    Luciano ed Enrica

  2. anonimo ha detto:

    Grazie a te Giogg!
    Ho sempre creduto che la scrittura avesse a che fare con lo sguardo, più che con la mano, perché gioca con il mimetismo e la verosimiglianza anche quando assume toni surreali, e come gli occhi di un ritratto ci richiama a sé mostrandoci ciò che in genere resta nascosto… il nostro stesso sguardo. Per un attimo ci sembra di raggiungere il senso profondo delle cose.
    Eppure basta un battito di ciglia che come un colpo d’ali ci sollevi dall’istante per riconsegnarci al mistero di un altro che non si lascia cogliere che per frammenti.
    Che sapore ha la maracuja? Non credo di averla mai assaggiata, prova a descrivere anche i sapori di ciò che sfiori in Burundi con lo sguardo.
    Solo un gioco di parole? Non lo so, te lo propongo.
    Noi affezionati e grati “lettori” stiamo accumulando grazie a te immagini e suggestioni di una terra e di ritmi incommensurabilmente lontani dalle nostre città e dalle nostre spesso banali giornate, caotiche nella ripetizione coatta di azioni insensate.
    Credi davvero ti basterà un mese (o una vita) seduto alla tua scrivania per recuperare i bagliori e le ombre nei quali sei immerso ora?
    Domanda retorica.
    Conosciamo già la risposta.
    Con il mare davanti… ti abbraccio forte, amico mio.
    A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...